02/07/2017 | 10:31

A Corigliano d'Otranto continuano gli eventi della lunga programmazione estiva al Castello Volante. Oggi, ultimo appuntamento con #LaTerraNutre, expò e degustazioni.


Castello De Monti Corigliano d'Otranto


Corigliano d'Otranto. La terra nutre: cibo, cultura e territorio, tre elementi fortemente connessi e attrattivi non solo per il turista, ma anche per gli autoctoni, un’occasione di conoscenza e di incontro per tutti.

È un’iniziativa volta a promuovere la cultura del territorio attraverso il cibo, organizzata da diverse aziende agroalimentari e vitivinicole del luogo con il patrocinio del Comune di Corigliano, in concomitanza con la VII edizione del Salento Book Festival Nazionale del Libro.

Una mostra dei mezzi di produzione d’epoca, una piccola fiera-mercato con gli stand dei produttori, delle masserie e degli agriturismi locali, un ampio spazio di degustazione allestito nelle sale e sulle terrazze del castello per un articolato percorso esperienziale dove il cibo, la sua produzione, la sua trasformazione e la qualità delle materie prime, diventano racconto e scoperta di una comunità e di un territorio: dalla coltivazione delle erbe aromatiche, alla produzione dell’olio EVO, alle confetture, ai prodotti caseari, fino ad arrivare alla produzione dei tartufi bianchi e neri di Corigliano d’Otranto: prodotti di pregio apprezzati sul mercato nazionale e internazionale.

In questi giorni, al Castello Volante è inoltre possibile visitare la mostra fotografica “AZ - Arturo Zavattini fotografo. Viaggi e cinema, 1950-1960” un’anteprima della 14esima edizione de “La Festa di Cinema del Reale” dedicata al cineasta-fotografo Arturo Zavattini che resterà allestita per tutta l’estate. La mostra, curata da Francesco Faeta e Giacomo Daniele Fragapane e allestita da Big Sur Lab con Core a Core, abbraccia un corpus di fotografie di grande formato, in massima parte inedite, che illustrano l’intensa attività del fotografo e operatore cinematografico, figlio di Cesare e collaboratore di Ernesto De Martino tra il 1950 e il 1960, decennio cruciale della storia del nostro Novecento. Una retrospettiva importante realizzata in collaborazione con l’Istituto Centrale di Demoetnoantropologia e il Museo delle Civiltà di Roma.

Il progetto del Castello Volante realizzato da Coolclub, Big Sur e Multiservice Eco, nasce per promuovere la riscoperta e la tutela dei beni immateriali, dei pensieri “che volano”, il tutto attraverso un programma di azioni strutturate per abitare lo spazio per tutto l’anno.Insomma, un castello dell’immaginarioper la celebrazione dell’immaginazione e delle sue innumerevoli gemmazioni.

Oggi, 2 luglio, ore 19:00, ultimo appuntamento sulle terrazze del castello con Roots On Roof, selezioni musicali a cura del dj e producer Dubin e le sonorizzazioni Mixology a cura del dj Andrea Mi, che accompagneranno il pubblico dentro paesaggi sonori evocativi tra moderne composizioni greche, glitch tedesco, art techno romana e suoni organici giapponesi.

Questo e altro nel fine settimana Made in Salento. Su Leccenews24 tutti gli eventi.
 
di Serena Pacella Coluccia




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |